“Sembrava impossibile peggiorare la riforma della Sanità di Maroni, invece oggi ci sono riusciti con modifiche che non piacciono nemmeno a loro, tanto che si sono spaccati. Su tutto è vergognosa la concessione dell’intramoenia allargata senza nessun vincolo, ottenuta con l’accettazione di un emendamento di Forza Italia, che ha eliminato anche il carattere sperimentale del provvedimento.
La grande rivoluzione della Sanità lombarda è un miraggio: il conto lo pagheranno i cittadini che saranno obbligati a pagare o ad aspettare dei mesi per accedere alle prestazioni sanitarie”, così Gregorio Mammì, consigliere regionale del M5S Lombardia, sulle modifiche alla Riforma della Sanità approvate oggi dal Consiglio regionale della Lombardia, con il voto contrario del M5S.

0
0
0
s2sdefault

altri post che potrebbero interessarti

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Maggiori informazioni Ok Rifiuta