guarda i video su

 


pubblica direttamente tu su

diventa un collaboratore

 

 

 Mercati CortoBio 

Tutti i sabati presso il Parco dei "Comboniani" a Como-Rebbio, dalle 8 alle 12, è allestito il "CortoBio", il mercato dei produttori biologici e locali (via Salvadonica 3)
 

 

 

 

 

 Il Parlamento indaghi sull'omicidio Pasolini

Salviamo le api

 

 

 

 

 

 

 

 

sfoglia la bacheca su

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
 Tesseramento 2017
.
 
 
 
 

Sinistra Italiana - Il sonno della ragione

La giunta Landriscina pare ammalata di annunciate. La politica amministrativa è per il momento segnata da annunci che rispondono all’elettorato di destra, mentre notiamo l’assenza di scelte chiare capaci di dare una direzione alla città e di delibere conseguenti. Sull’area dell’ex ospedale Sant’Anna, sulla collinetta di San Martino, sulla Ticosa esistono proposte e progetti da tempo, per cui non vorremmo che ogni volta si ricominci da zero. Sulla casa, dopo il censimento fatto dalla precedente giunta, ci aspettiamo che vengano attuati alcuni semplici principi: ogni appartamento venga dato a chi ne ha diritto e là dove servano piccoli interventi di manutenzione vengano firmati accordi con gli inquilini assegnatari; è opportuno riservare almeno una decina di appartamenti da affidare ai servizi

sociali per affrontare le emergenze. La vittoria del centro destra ha rafforzato le posizioni estreme di coloro che soffiano sulle paure xenofobiche e sull’intolleranza di una parte della popolazione che pare smarrita e senza una visione di speranza per il futuro. E’ in questo quadro che il sonno della ragione rischia di creare mostri: chiudere l’acqua usata dai migranti che sono costretti a sostare a Val Mulini,  togliere le panchine e i servizi igienici a San Rocco è disumano, prima che essere una politica di destra. Basterebbe aprire un nuovo dormitorio aperto a tutti, per rispondere al bisogno di accoglienza dei senza casa e dei migranti!

La giunta Landriscina è consapevole che sta legittimando le azioni di Forza Nuova che con le iniziative di “Como ai comaschi” stanno seminando odio? Como è una città europea e storicamente aperta, per cui non merita né l’indifferenza né il silenzio verso i rigurgiti fascisti. Chiediamo che la Questura vieti le manifestazioni che palesemente contrastano con i principi della Costituzione e che la Giunta Landriscina prenda pubblicamente le distanze e condanni tutte le iniziative che minano la coesione sociale e lo spirito di solidarietà della nostra città.

 Marco Lorenzini (Coord prov S.I.)

Sinistra Italiana - Como

Web: https://sinistraitalianacomo.wordpress.com/

https://www.facebook.com/sinistraitalianaSI/