guarda i video su

 


pubblica direttamente tu su

diventa un collaboratore

 

 

 Mercati CortoBio 

Tutti i sabati presso il Parco dei "Comboniani" a Como-Rebbio, dalle 8 alle 12, è allestito il "CortoBio", il mercato dei produttori biologici e locali (via Salvadonica 3)
 

 

 

 

 

 Il Parlamento indaghi sull'omicidio Pasolini

Salviamo le api

 

 

 

 

 

 

 

 

sfoglia la bacheca su

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
 Tesseramento 2017
.
 
 
 
 

Prc/SE Como - G7 Taormina – Repressione inaccettabile e fogli di via

«Ennesima dimostrazione di come il governo a targa PD sia il peggior governo di destra che l'Italia abbia mai avuto dopo il ventennio. Massima solidarietà al Compagno Lorenzo Baldino di Como, studente fermato per la “grave colpa” di voler scrivere un articolo sulla manifestazione di sabato». Esprimiamo la nostra solidarietà personale e quella di Rifondazione Comunista e Giovani Comunisti/e di Como al Compagno Lorenzo Baldino, Presidente della Consulta degli Studenti di Como, Attivista di Como Senza frontiere e Studenti senza Forintiere e candidato alle prossime elezioni amministrative per la Lista “La Prossima Como” fermato per cinque ore senza poter mangiare, bere né comunicare con l'esterno sabato mattina a Reggio Calabria con la sola “Colpa” di voler scrivere un articolo per un giornale studentesco sulla manifestazione contro il G7 di Taormina.

Dopo le cinque ore di fermo ingiustificato gli è stato inoltre consegnato un foglio di via (misura di contenimento che risale direttamente al ventennio fascista) che lo obbligava a presentarsi presso la questura di Como entro le 10:00 di questa mattina e che gli impone di non poter mettere piede a Reggio Calabria per i prossimi tre anni.

Da anni a tutte le istanze denunciamo il tentativo del Governo (Renzi Prima e Gentiloni poi) di reprimere con ogni mezzo il diritto al dissenso ed in questo caso è evidente l'aggravante della volontà politica di reprimere anche il diritto all'informazione libera.
Tutto questo è inaccettabile!

La repressione e i fogli di via di ieri sono l'ennesima dimostrazione di quanto il decreto a firma Minniti/Orlando abbia minato pesantemente la Democrazia nel nostro Paese.

Ancora una volta condanniamo le scelte di questo Governo che sta facendo tutto il peggio che i governi passati a guida Berlusconi non sono riusciti a fare ed esprimiamo nuovamente tutta la nostra massima solidarietà a Lorenzo ed alle compagne ed i compagni fermati ieri.