pubblica direttamente tu su

diventa un collaboratore

 

guarda i video su

 

 Mercati CortoBio 

Tutti i sabati presso il Parco dei "Comboniani" a Como-Rebbio, dalle 8 alle 12, è allestito il "CortoBio", il mercato dei produttori biologici e locali (via Salvadonica 3)
 

 

 

 

 

 Il Parlamento indaghi sull'omicidio Pasolini

Salviamo le api

 

 

 

 

 

 

 

 

sfoglia la bacheca su

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
 Tesseramento 2017
.
 
 
 
 

Successo per la prima edizione della “Fiera della Canapa” ad Erba

Circa mille persone hanno partecipato alla manifestazione organizzata dal Circolo Ambiente “Ilaria Alpi”
Il parco di Villa Amalia ha ospitato gli stand e le conferenze sulla cannabis sativa

ERBA (CO) – Circa mille persone hanno visitato la prima edizione della “Fiera della Canapa”, tenutasi domenica 2 luglio a Villa Amalia di Erba, organizzata dal Circolo Ambiente “Ilaria Alpi”.
Al mattino molto interesse ha riscosso la conferenza-dibattito dal titolo “Cannabis sativa: coltivazione e usi, per un’economia e un ambiente puliti”, cha ha visto gli operatori del settore (associazioni dei canapai, agricoltori e imprenditori), confrontarsi con gli amministratori pubblici e coi politici, in primis sull’applicazione della legge nazionale votata dal Parlamento a dicembre 2016. Apprezzati, tra gli altri, gli interventi della dott.ssa Nicoletta Ravasio del CNR, e di Margherita Baravalle di Assocanapa.


Nel pomeriggio buona partecipazione alla presentazione del libro “Il filo di canapa”, a cura dell’autrice Chiara Spadaro.

Per tutta la giornata, nel parco di Villa Amalia i produttori e trasformatori di cannabis sativa hanno esposto i loro prodotti, tutti derivati dalla trasformazione di questa pianta, tra questi: alimenti come olio, pane, biscotti, birra, fino ai cosmetici, ai tessuti, ai pannelli per la coibentazione degli edifici e addirittura alle nuovissime stampanti 3D funzionanti con bio-plastiche derivate dalla canapa anziché dal petrolio.
Proprio la cannabis è un’alternativa ecologica ai derivati del petrolio, essendo non solo un prodotto naturale, ma addirittura in grado di compensare l’emissione di CO2 in atmosfera e di non lasciare rifiuti in tutte le fasi di lavorazione. Infatti della canapa è possibile utilizzarne tutte le parti: dai semi (impiegati appunto per oli, farine, cosmetici), alle fibre usate nella tessitura e nella bio-edilizia.

Il programma della Fiera è stato completato da altri appuntamenti, tra cui: animazioni e laboratori per adulti e bambini, dimostrazioni di shiatsu e tai-chi, per concludere con la musica del gruppo folk “Tèra di Ghèz”.

Dichiarano i membri del Circolo Ambiente “Ilaria Alpi”: “Siamo molto soddisfatti del successo di questa prima edizione. E’ nostra intenzione riproporre la Fiera della Canapa anche per i prossimi anni, allo scopo di promuovere la coltivazione e la trasformazione della cannabis sativa, come impiego ecologico, ovvero nel rispetto dell’ambiente”.
Altre informazioni sulla “Fiera della Canapa” sul sito www.circoloambiente.org

CIRCOLO AMBIENTE “Ilaria Alpi”